Nel marketing ospedaliero internazionale dal 1979

Contenitori di sicurezza ecologici

Informazioni generali

I contenitori di sicurezza sono stati progettati in conformità con quanto previsto dall'art. 2 del D.L. 28/09/1990 relativo alle norme di protezione dal contagio professionale da HIV nelle strutture sanitarie ed essenziali pubbliche e private. Tale decreto specifica che i contenitori devono essere utilizzati per l'eliminazione degli aghi e degli altri oggetti taglienti utilizzati nei confronti di qualsiasi paziente". Viene inoltre specificato: "in particolare le lame di bisturi e gli altri strumenti acuminati o taglienti monouso non debbono essere rimossi dalle siringhe o da altri supporti nè in alcun modo manipolati o rincappucciati, ma riposti per l'eliminazione, in appositi contenitori resistenti alle punture".

Le pareti dei contenitori di sicurezza, così come il loro doppio coperchio a sigillo garantito, assicurano contro il rischio di perforazione o perdite di liquidi di scarto e consentono un trasporto sicuro all'inceneritore per rifiuti.

I contenitori di sicurezza sono di color giallo vivo e con diciture in rilievo.

Conforme al decreto legislativo del 26 giugno 2000, n.219 ed al D.P.R 254-15.07.2003.

I contenitori sono disponibili nelle seguenti misure:

2000 cc - Per bisturi monouso e non, e per siringhe di capacità elevata.

1500 cc - Utilizzabili nei reparti ospedalieri e studi clinici.

500 cc - Per carrelli nei laboratori analisi, reparti, ecc.

100 cc - Trasportabile nella valigetta o nella tasca del camice di medici e di infermieri.

Ogni contenitore è fornito di un originale disco a strappo interno collocato nel coperchio. Ciò per evitare qualsiasi contatto con gli aghi.

I contenitori di sicurezza sono prodotti in polipropilene (non contengono PVC).